Glob Eco opera in ottemperanza della Determina Provinciale nr. 666 del 23/09/2011 rilasciata dalla Provincia di Bari sez. Ambiente e Rifiuti.

Essa permette alla Glob Eco di avere una capacità massima di movimentazione / trattamento pari a 220.000 tonnellate annue di rifiuti ed una capacità massima istantanea di stoccaggio pari a 1.180 tonnellate così rispettivamente suddivisa:

CAPACITÀ MASSIMA DI MOVIMENTAZIONE / TRATTAMENTO

220.000 tonnellate annue

  • Rifiuti speciali non pericolosi: 20.000 tonnellate annue
  • Rifiuti speciali pericolosi: 20.000 tonnellate annue

 

CAPACITÀ MASSIMA ISTANTANEA DI STOCCAGGIO

1.180 tonnellate

  • Rifiuti speciali non pericolosi: 1.000 tonnellate
  • Rifiuti speciali pericolosi: 180 tonnellate

e di effettuare le seguenti attività di recupero e di smaltimento trattamento ai sensi della normativa vigente:

ATTIVITÀ DI RECUPERO MATERIA

R3:  Riciclo / Recupero delle sostanze organiche non utilizzate come solventi

R4:  Riciclo / Recupero dei metalli o dei composti metallici

R12: Scambio di rifiuti per sottoporli a una delle operazioni indicate da R1 a R11

R13: Messa in riserva di rifiuti per sottoporli a una delle operazioni indicate nei punti da R1 a R12

ATTIVITÀ DI TRATTAMENTO – SMALTIMENTO

D13: Raggruppamento preliminare prima di una delle operazioni di cui ai punti da 01 a 012

D14: Ricondizionamento preliminare prima di una delle operazioni di cui ai punti da 01 a 013

D15: Deposito preliminare prima di una delle operazioni di cui ai punti da 01 a 014

 

L’autorizzazione rilasciata dalla Provincia di cui vanta Glob Eco, non impone alcun vincolo sulla quantità massima trattabile dei singoli rifiuti.

L’elenco completo dei codici C.E.R. autorizzati e che possono essere gestiti direttamente dall’impianto sito in Molfetta (BA), sono riportati nella tabella presente nelle pagine successive.

Per migliorare i processi interni ed ottimizzare i flussi in input / output di rifiuti e produzione MPS (Materia Prima Seconda), Glob Eco destina quasi la totalità dei rifiuti in ingresso a stoccaggio (R13 o 015).

Ciò permette una gestione più fluida seguendo precisi workflow, procedendo al trattamento e/o lavorazione per determinate tipologie di rifiuti.

Le attività in R13 o in 015 consistono nello stoccare i rifiuti anche nelle medesime confezioni come in origine.